011.19234193 Redazione       

Nello spirito di Assisi - 22 ottobre - 6 novembre 2011

NELLO SPIRITO DI ASSISI. ORIZZONTI INEDITI DELLA FEDE 

In alcune esperienze del nostro tempo il dialogo interreligioso è andato al di là di un rispettoso riconoscimento, diventando davvero ciò che Panikkar chiamava reciproca fecondazione. Particolarmente significativo è stato il cammino compiuto in India da alcuni religiosi cattolici, come Jules Monchanin, Henry Le Saux e Bede Griffith, che diedero vita all’esperienza di Saccinandam Ashram, una comunità di vita contemplativa in cui l’elemento cristiano si integrava profondamente nella tradizione spirituale dell’India. Lo stesso Panikkar ha accolto in sé l’identità hindū e quella buddhista senza allontanarsi dal Cristianesimo, ma esplorandone possibilità inespresse. È lecito pensare che la religiosità odierna, che si colloca in orizzonti sotto vari aspetti inediti, riceva da quelle esperienze prezioso alimento. 

 

Torino, 22 ottobre ore 9.30, Museo di Scienze Naturali:

convegno interreligioso

 

 

 

NELLO SPIRITO DI ASSISI. RAIMON PANIKKAR: UOMO DI DIO, DI PACE E DI DIALOGO 

Nessuno forse come Raimon Panikkar ha saputo esprimere, più che il dialogo tra religioni diverse, l’incontro e la reciproca fecondazione. Nel punto in cui Occidente e Oriente confluiscono, e il Cristianesimo si rispecchia nelle correnti spirituali dell’India, si apre uno sguardo nuovo sulla vicenda umana. La sua figura ha attraversato il nostro tempo in un cammino che conduce lontano, a quelle sorgenti universali della fede a cui è necessario che il futuro si alimenti.  

 

Assisi, 4-5-6 novembre, Monastero delle Benedettine:

convegno interreligioso nella città che è simbolo dell’incontro delle fedi

 

Stampa