Creativity

Innovation

Originality

Imagination

 

Salient

Salient is an excellent design with a fresh approach for the ever-changing Web. Integrated with Gantry 5, it is infinitely customizable, incredibly powerful, and remarkably simple.

Download

Utero in affittoLe celebrazioni dell’8 marzo ogni anno portano alla luce uno dei grandi miti della civiltà moderna: l’emancipazione della donna. Usiamo la parola “mito” come la usava Panikkar: per intendere lo sfondo valoriale spesso inconsapevole entro cui collochiamo ogni nostro argomento razionale.

In tale prospettiva la donna non è solo infatti, come fu scritto, “il secondo sesso”, ma tutto ciò di cui simbolicamente la cultura e la spiritualità umana l’hanno rivestita: la natura, l’anima, la sapienza, la vita. Per questo alla coscienza umana oggi è intollerabile pensare che la donna sia in alcun modo oppressa e umiliata: perché ne va dell’umanità in quanto tale.

Al di là di quel che pensiamo di essere o dover essere, la donna è quel che di più prezioso è in noi, e che a ogni costo va difeso.

Ma se così è, se tale è il sentimento di cui partecipiamo, perché ridurci ad espressioni solo di circostanza?

Vogliamo limitarci a constatare quanto lontani ancora si sia dalla parità, come se non fosse in gioco ben più dell’uguaglianza di opportunità sociali?

Oppure ci ostiniamo a insistere sulla violenza di cui spesso le donne sono oggetto, senza però andare alla radice del fenomeno? Non vediamo che il rapporto tra donne e uomini è trascinato nella più sconvolgente mutazione che mai abbia conosciuto?

Non ci sentiamo il coraggio e l’onestà di andare più a fondo, a cercare il senso di quel che si agita nel nostro tempo?

Per capire abbiamo per lo più bisogno di immagini concrete.

Anche se frutto di un equivoco, l’immaginario mediatico persiste a evocare il rogo nella fabbrica d’inizio Novecento. Ma le fabbriche da noi stanno sparendo, insieme agli operai di entrambi i sessi. Quando riaprono in aree lontane, il nostro sguardo non le raggiunge più, anche perché impedito dal profluvio delle merci a basso costo che ci inonda.

Abbiamo bisogno di un’altra immagine, per mettere alla prova la nostra buona fede. E non è difficile trovarla.

Se lo scandalo da cui i socialismi nacquero era che il lavoro umano fosse ridotto a merce, cosa dire oggi, che un nuovo modo di produzione si sta imponendo mercificando la riproduzione stessa?

Cosa dire dei cataloghi di “donatrici d’ovuli”, attraverso cui è possibile ordinare un figlio? E delle gestanti a pagamento, che porteranno a termine la sua fabbricazione?

Abbiamo la spudoratezza di parlare di conquiste di civiltà, anziché di una nuova, ripugnante forma di schiavismo? 

Copyright © 2010-2016 Associazione Culturale Interdependence, Via Vittorio Emanuele, 13 - 10074 Lanzo Torinese (TO).